01.12.2019 – 1^ di Avvento: Anche voi tenetevi pronti (Mt 24,44)

01.12.2019 – 1^ di Avvento: Anche voi tenetevi pronti (Mt 24,44)

Pubblicato da Stefano, Con 0 Commenti, Categoria: Commento al Vangelo, Liturgia,

L’Avvento è il tempo della speranza. Mentre vive l’attesa di Gesù, che alimenta il desiderio dell’incontro definitivo con Lui, il credente veglia dando unità e senso ai frammenti di cui si compone la sua vita. Il vangelo odierno esorta a vegliare e a stare pronti. Significa agire con saggezza, chiede distacco dalle cose e impegno nel costruire il mondo nuovo.

Gesù per aiutarci a vivere la vigilanza ci propone due esempi. Il primo ci riporta al tempo del diluvio, al tempo di Noè. I contemporanei del patriarca non facevano nulla di male; semplicemente si godevano i momenti che caratterizzavano la vita di ogni uomo. Un errore però lo commisero: “non si accorsero di nulla finché venne il diluvio e travolse tutti”. Gesù con questo esempio non sta minacciando castighi; sta richiamando l’attenzione sui valori veri su cui puntare la propria esistenza: il giusto valore del denaro, della famiglia, dei figli, il senso della salute e della malattia, delle gioie e dei dolori.

Il secondo esempio introdotto da Gesù prende spunto dalle attività che gli uomini e le donne del popolo svolgevano ogni giorno. E Gesù ci dice che chi non mette le proprie capacità a servizio della costruzione del progetto di Dio, ma le impiega solo per sé, “viene lasciato”, non è introdotto cioè nel regno di Dio. Allora è proprio necessario essere vigilanti: essere attenti a ciò che durerà per sempre.

Essere pronti con le mani operose che costruiscono, anche a costo di ferirsi, la giustizia, l’accoglienza, la condivisione e la fraternità del mondo nuovo. Essere pronti, con il cuore desto, libero da ciò che lo appesantisce, che lo distoglie e lo distrae da quello che conta: l’amare.

WP-Backgrounds by InoPlugs Web Design and Juwelier Schönmann