23.01.2022 – 3^ Tempo Ordinario: Così è il regno di Dio: come un uomo che getta il seme sul terreno

Pubblicato da admin, Con 0 Commenti, Categoria: Editoriali, Liturgia,

È l’operazione decisiva perché accada il Regno di Dio e si possa vedere la sua presenza attiva nel mondo.

Ma seminare non è raccogliere; è fare semplicemente un dono e con Amore. Un dono ricevuto che diviene vita che si dona.

Gesù stesso parlando proprio del Regno di Dio dice:
“e nessuno dirà: “Eccolo qui”, oppure: “Eccolo là”. Perché, ecco il regno di Dio è in mezzo a voi!” (Lc 17,21).

E questo per indicare che Egli stesso è seme seminato su questa umanità.

E così anche ognuno di noi, come Lui e con Lui, è piccolo seme gettato sul terreno della storia.

Ora la sorte del seme è quella di lasciarsi seminare, cioè introdurre nella zona buia dove, perdendosi, matura, cresce e porta frutti di pace e speranza. Come Gesù che arriva fino all’abbandono, vi entra e ne esce Risorto.

Il seme è una parola che Dio vuol dire al mondo attraverso ogni persona. La si vive nel travaglio ma perché appaia una cosa nuova, unica e originale, che viene alla luce.

(dip)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP-Backgrounds by InoPlugs Web Design and Juwelier Schönmann