24.07.2022 – 17^ del Tempo Ordinario: CHIEDERÒ DI ESSERE CONSACRATO VESCOVO A PERUGIA

24.07.2022 – 17^ del Tempo Ordinario: CHIEDERÒ DI ESSERE CONSACRATO VESCOVO A PERUGIA

Pubblicato da admin, Con 0 Commenti, Categoria: Editoriali, Liturgia,

Squilla il telefono del nuovo vescovo di Perugia don Ivan Maffeis, mentre fa ancora il parroco a Rovereto, nella sua parrocchia che raccoglie nove comunità.
Benvenuto nella Chiesa Perugina don Ivan
Grazie, mi perdoni ma lei mi coglie mentre sono sopra l’altare, tra una celebrazione e l’altra.
Le strappo un minuto, come sta vivendo questi momenti?
Sono tra lo stupore e la sorpresa, solo mercoledì ho ricevuto la notizia e ora mi trovo che non ho avuto neppure il tempo di pensare a quello che sta accadendo. Vede lei mi chiede di Perugia e per me, non fraintenda, c’è una gioia e un senso di gratitudine alla fiducia che mi ha dato Papa Francesco, ma davvero non ho avuto il modo di soffermarmi a pensare. Ho intorno la mia gente, con cui sono da due anni, hanno saputo e ora sono come in silenzio. E’ questa la situazione che sto vivendo con i miei parrocchiani che sanno che andrò via, ovviamente anche loro sono felicemente sorpresi della mia consacrazione a vescovo, ma viviamo la dimensione del doverci salutare.
Lei oggi è raggiunto da due grandi notizie. La prima è quella che da sacerdote diventa vescovo, la seconda è che diventa vescovo in una chiesa che, fino a oggi, ha avuto, straordinariamente un cardinale. E ora ritorna alla normalità.
Si è vero. Guardi io dopo un’esperienza in Cei a Roma, sono tornato a fare il parroco. Ho preferito così, magari anche rinunciando a opportunità, ma perché credo che sia l’espressione dell’esperienza del Vangelo.
Tra la gente, nella comunità, nell’esercizio concreto di quella che è la nostra missione di sacerdote. Io mi sento un parroco e quindi capisce come possa vivere lo stupore che venga individuato come vescovo. Alla seconda domanda, sulla chiesa di Perugia dopo un cardinale vede, perdoni ancora la mia confusione attuale, comunque io potrei perdermi tra la stazione ferroviaria e la curia. Significa che non conosco quella terra, ci sono stato una volta per una visita, ma ho bisogno di viverla. Ho invece collaborato a lungo con il Cardinale Bassetti a cui va il mio abbraccio fraterno.
Quando arriverà tra noi?
Di questa cose parlerò con il vescovo Marco Salvi, concorderemo tutto il da farsi. Ora tra un funerale e una messa, non sono riuscito a pensare a molto altro.
Quando le è arrivata la notizia della scelta, su di lei, di Papa Francesco?
Dunque oggi è domenica, quindi pochi giorni fa, se non ricordo male mercoledì. Si mi è stata comunicata mercoledì.
Sarà consacrato vescovo a Perugia o a Rovereto?
Anche questo decideremo insieme con il vescovo Salvi. Io comunque preferirei essere consacrato a Perugia. Credo che sia un segno dell’iniziare questo cammino come figlio della Chiesa perugina.

Maurizio Troccoli Umbria24 domenica 17 luglio 2022

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP-Backgrounds by InoPlugs Web Design and Juwelier Schönmann