25.03.2018 – Le Palme: VOGLIAMO VEDERE GESÙ!

25.03.2018 – Le Palme: VOGLIAMO VEDERE GESÙ!

Pubblicato da Stefano, Con 0 Commenti, Categoria: Editoriali, Liturgia,

Giovanni pone in risalto questa frase, centrata sul verbo vedere, che nel vocabolario dell’evangelista significa andare oltre le apparenze per cogliere il mistero di una persona. Il verbo che utilizza Giovanni, “vedere”, è arrivare fino al cuore, arrivare con la vista, con la comprensione fino all’intimo della persona, dentro la persona.

Gesù dice: «È venuta l’ora che il Figlio dell’uomo sia glorificato» .

Chi vuole conoscere Gesù deve guardare dentro alla croce, dove si rivela la sua gloria. Guardare dentro alla croce.

Il  crocifisso non è un oggetto ornamentale o un accessorio di abbigliamento – a volte abusato! – ma è un segno religioso da contemplare e comprendere.

Nell’immagine di Gesù crocifisso si svela il mistero della morte del Figlio come supremo atto di amore, fonte di vita e di salvezza per l’umanità di tutti i tempi.

Nelle sue piaghe siamo stati guariti.

Posso pensare:

“Come guardo io il crocifisso? Come un’opera d’arte, per vedere se è bello o non bello?

O guardo dentro, entro nelle piaghe di Gesù fino al suo cuore? Guardo il mistero del Dio annientato fino alla morte, come uno schiavo, come un criminale?”.

Non dimenticatevi di questo: guardare il crocifisso, ma guardarlo dentro. C’è questa bella devozione di pregare un Padre Nostro per ognuna delle cinque piaghe: quando preghiamo quel Padre Nostro, cerchiamo di entrare attraverso le piaghe di Gesù dentro, dentro, proprio al suo cuore.

E lì impareremo la grande saggezza del mistero di Cristo, la grande saggezza della croce.

 

Papa Francesco  angelus del 18.03.2018.

WP-Backgrounds by InoPlugs Web Design and Juwelier Schönmann