Visita al gruppo radice – Rinunce e tagli: componenti per la realizzazione del regno di Dio (viaggio del 06/09/2013)

Visita al gruppo radice – Rinunce e tagli: componenti per la realizzazione del regno di Dio (viaggio del 06/09/2013)

Pubblicato da admin, Con 0 Commenti, Categoria: Articoli, Gruppo Radice,

Donatella inizia dando il “la” alla giornata: “Per me oggi è molto faticoso non essere lì con voi ma forse anche questa è volontà di Dio… salutatemi le “nostre” creature buon viaggio con Gesù!”.

“Al messaggio di Donatella – continua Silvia – rispondo così: “Cara Doni, sei con noi! Cerchiamo di stare nella sua volontà … e tutto è fatto”. Lo ripeto anche a me stessa.

È l’inizio di un nuovo giorno e cerco di stare nella sua volontà perché so che lì è il segreto di tutto. E allora inizio con lo spostare, accantonare tutti i programmi, lavori da svolgere, le attività che mi attendono. Parto con questo taglio offrendo tutto anche il fare questo viaggio da sola senza Donatella.

Inizio proprio da quelle case dove spesso andiamo insieme dove conosco di meno.  Uno stupore dietro l’altro: accoglienza, incontri, ricordi, abbracci, strette di mano, festa. Festa per l’arrivo di Gesù atteso da tutti oggi in maniera particolare. Un’anziana mi dice: “prego per te…per te chiedo il paradiso”. Le stringo le mani: “lo chiediamo l’una per l’altra e per tutti”. I suoi occhi si illuminano di gioia e gratitudine.

Tornando penso a tutto quello che avevo posposto per andare e agli immensi doni che avevo ricevuto solo per aver dato a ogni cosa il giusto posto, solo per aver tentato di stare nella sua volontà.

“Per me – conclude don Idilio – si tratta di dare corpo al ministero pastorale a cui Dio mi ha chiamato e questo però facendolo da “cristiano”. Ho guardato ogni volto cercando il volto di Gesù e facendo la scoperta che se le persone sono sempre le stesse, l’amore è sempre nuovo purché lo si abbia intero per-sona per persona senza strascichi o ricordi dell’incontro avuto prima.

È così che Gesù  nell’altro coincide con Gesù Eucaristia che arrivando fa quel ciack che rende la persona veramente se stessa.

Che bello fare le cose per amore, non è che devi provare per forza sacri trasporti ma immetti nel mondo quello che al mondo serve. Poi tutto diventa armonico e pieno di speranza.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP-Backgrounds by InoPlugs Web Design and Juwelier Schönmann