08.12.2019 – 2^ di Avvento – Maria Immacolata: L’attesa vive di stupore!

08.12.2019 – 2^ di Avvento – Maria Immacolata: L’attesa vive di stupore!

Pubblicato da Stefano, Con 0 Commenti, Categoria: Editoriali, Liturgia,

L’ Avvento è tempo di attesa paziente, fatta di stupore.

È stupirsi per quel che dappertutto evolve, per la continua generazione di cose nuove.

Si va di stupore in stupore che riempie il cuore di un continuo grazie per tutto e per sempre.

E si contempla, sotto ogni realtà, l’impronta di una Presenza invisibile.

In uomini e cose c’è l’orma di Qualcuno che ha tutto pensato, ideato e messo in atto.

Se si guarda Maria, ci si accorge di cosa è capace la fantasia di Dio

Una donna piccola, inerme, schiva, è guardata con quell’Amore che stupisce:

“Egli ha guardato l’umiltà della sua serva” (Lc 1,48).

È un progetto aperto al presente ma che guarda al futuro della storia, della vita, e all’eternità, dove tutto si riassume.

Maria è la più grande sorpresa di Dio: una creatura condotta alla sua altezza. Non è, del resto, proprio dell’Amore far partecipe l’altro della sua stessa vita?

Ci sono voluti millenni di attesa per preparare il tempo di una madre così!

È la pazienza di Dio che genera una continua aspettativa di novità.

Aveva lanciato dei segnali ma che nessuno poteva capire:

“Ecco: la vergine concepirà e partorirà un figlio, che chiamerà Emmanuele (Dio con noi)(Is 7,14).

Maria come Immacolata stupisce in mezzo ad un mondo che si allontana in continuazione dalla purezza originale e stravolge le relazioni che da buone diventano deviate dalla loro funzione vitale. Maria Immacolata dice a tutti come ci ha pensati e ci vuole Dio:

“in Lui (Gesù) ci ha scelti prima della creazione del mondo per essere santi e immacolati di fronte a Lui nella carità” (Ef 1,4).

dip

WP-Backgrounds by InoPlugs Web Design and Juwelier Schönmann