19.10.2014 – 29^ Tempo Ordinario: Le trappole con Gesù non funzionano!

Pubblicato da Stefano, Con 0 Commenti, Categoria: Liturgia, Omelie,

Certamente chi era venuto per mettere alla prova Gesù, non poteva aspettarsi di certo una risposta del genere, anzi avrebbe voluto iniziare una discussione – meglio una disquisizione – di natura sociale e politica dove Gesù si sarebbe dovuto inevitabilmente schierare da una parte.

E invece Gesù esce fuori dai discorsi superficiali e cattedratici, per dare principio valido per ogni tempo:

è necessario contribuire al bene comune e, nello stesso tempo, non dimenticare Chi insegna ad essere comunità, anzi di più, famiglia.

Anche le riforme sociali hanno dunque bisogno di una forte tenuta spirituale che esprima la cultura del dare.

Dare a chi governa e dare a Dio. Sono due facce di una stessa medaglia.

L’uomo infatti è unico e deve far il modo che il corpo e lo spirito raggiungano un’armonia. Del resto quando lo spirito dell’ uomo è libero, tranquillo e sereno, è anche possibile per lui mettere più facilmente mano a ciò che possiede per donarlo, denaro compreso.

E questo accade perché non si sentirà più come un derubato del suo ma capace di far del suo un dono libero e spontaneo, perfino logico, per il bene di tutti. Se infatti si scopre l’altro come fratello, è possibile arrivare anche a dare del proprio perché le strade siano pulite ordinate come beni fruibili per tutti.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP-Backgrounds by InoPlugs Web Design and Juwelier Schönmann