26.04.2015 – 4^ Domenica di Pasqua: Ascolteranno la mia voce (Gv 10,16)

26.04.2015 – 4^ Domenica di Pasqua: Ascolteranno la mia voce (Gv 10,16)

Pubblicato da Stefano, Con 0 Commenti, Categoria: Commento al Vangelo, Liturgia,

Il vangelo di questa domenica presenta la figura di Gesù Pastore e il suo compito di tenere unito il gregge dando la propria vita.

Come il pastore considera il gregge la sua ricchezza, così noi siamo talmente importanti per Lui e per il Padre al punto da ritenerci il suo tesoro e la sua eredità, una ricchezza tanto preziosa che per difenderla egli è pronto a rischiare la sua vita. Di fronte a tanta preziosità, al valore infinito che noi abbiamo per Dio, che cosa possiamo fare? L’evangelista ci suggerisce l’atteggiamento del-l’ascolto: ascolteranno la sua voce.

Ma come riconoscere la sua voce? È questione di amore. Ascolto e conoscenza del Signore sono azioni anzitutto personali che introducono nella vita spirituale. È chiaro – scrive Gino Rocca commentando questo brano – che c’è una condizione base richiesta da Gesù: è la buona volontà, la disposizione ad accogliere la Verità. Chiunque ama la verità, chiunque ama il vero bene accoglierà Gesù. Di qui scaturisce la nostra grande responsabilità: corrispondere alle sue attese facendo vedere che Lui è l’unico buon Pastore; farlo vedere con i fatti concreti, attraverso i frutti immancabili delle sue parole vissute, che sono la pienezza della vita, della gioia, la vera libertà, beni a cui tutti aspiriamo .

 

WP-Backgrounds by InoPlugs Web Design and Juwelier Schönmann