8 Maggio – Al volo … NON SIA TURBATO IL VOSTRO CUORE!

8 Maggio – Al volo … NON SIA TURBATO IL VOSTRO CUORE!

Pubblicato da Stefano, Con 0 Commenti, Categoria: Al Volo,

NON SIA TURBATO IL VOSTRO CUORE!

È Gesù a chiederlo ed è Lui a liberare il cuore da ciò che può agitarlo. Il turbamento può venire quando ci si guarda con i propri occhi e si vedono i limiti veri e si vorrebbe risolverci con le proprie forze. Ci si accorge che la vita non soddisfa e non si è capaci di uscire dall’incertezza. È l’ essere in sospensione che genera turbamento.
Gesù non ci vuole turbati, anzi vuole che il cuore non sia oppresso dai mille lacci che lo tengono come prigioniero impedendogli così di amare. E chiede di fidarci di Lui. Ed è in questo affidamento che il cuore guarisce, risente l’Amore che il Padre vi ha depositato. E si ritrova un figlio amato, in grado, a sua volta di dare Amore a chi è turbato. Come dice s. Paolo: “Egli ci consola in ogni nostra tribolazione, perché possiamo anche noi consolare quelli che si trovano in ogni genere di afflizione con la consolazione con cui noi stessi siamo consolati da Dio” (2Cor 1,4).

ALLA SCUOLA DEL RISORTO

Gesù Risorto vuole vivere in noi. Come può accadere? Ripercorrendo la sua vita! Essere consapevoli che il valore assoluto è sapersi amati dal Padre e amare i fratelli e le sorelle. E questo crederlo, mentre tutto passa. Solo questo resterà nella sua limpidezza: un Padre che ama sempre e attende; i fratelli che amati fino in fondo, senza interesse alcuno, a fondo perduto, divengono benefattori. Il Padre destina il posto che Gesù prepara e i fratelli e sorelle che, amati, ci vestono bene per quella festa lassù.

LA STRATEGIA DI MARIA

Lei non è come noi, agisce nel silenzio, lavora nel cuore. Se il cuore diviene libero ogni azione diventa autentica e risana tutto ciò che tocca.
Maria non è precipitosa ma attende il tempo in cui gli uomini si sentono fratelli.
E sarà la sua azione ad aver raggiunto lo scopo: non si sa come, ma tutto sarà nuovo!

LA NUOVA DIMENSIONE

Un Amore nuovo sviluppa nella parte più intima dell’anima.
È come un evolversi che accade, che avverti ma non sai decifrare.
Capisci che c’è un prima che sta scomparendo e ti lascia come nel vuoto.
L’anima è dibattuta, non trova punti di appoggio, ed è gettata nell’insicurezza.
Dove sei, Signore? Dov’è l’Amore che sentivo? Dove mi stai conducendo?
Voglio ancora seguirti, senza voler capire, ma sono sicuro di Te.

clicca sotto per effettuare il download del volo del 8 Maggio 2020

Settimanale Parrocchia San Valentino in Villantria

WP-Backgrounds by InoPlugs Web Design and Juwelier Schönmann