LA KOINONIA (COMUNIONE) ECCLESIALE EDIFICATA DAL BATTESIMO

LA KOINONIA (COMUNIONE) ECCLESIALE EDIFICATA DAL BATTESIMO

Pubblicato da Stefano, Con 0 Commenti, Categoria: Articoli,

Gli Atti degli Apostoli testimoniano la prassi, nella comunità primitiva del battesimo «nel nome di Gesù» (cf. ad esempio, At 1,5; 38), formula che significa ricevere il battesimo come Cristo ha ordinato e, al tempo stesso, prender parte al suo evento di salvezza, venendo così accolti nella Chiesa.

La formula non più semplicemente cristologica ma trinitaria, riportata nella chiusa del vangelo secondo Matteo, attesta una successiva e coerente esplicitazione: il battesimo è partecipazione all’evento di salvezza che è congiuntamente opera del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo.

Importante la sottolineatura che si tratta di un unico Nome: il che allude biblicamente all’unico vero Dio.

Andate dunque e ammaestrate tutte le nazioni, battezzandole nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo, insegnando loro ad osservare rutto ciò che vi ho comandato. Ecco, io sono con voi tutti i giorni, fino alla fine del mondo (Mt 28,19-20).

L’adesione del discepolo alla fede in Cristo e l’inserimento nell’Ekklesia si manifestano e si realizzano, dunque, a partire dal gesto del battesimo nell’acqua viva.

In Paolo, il simbolismo dell’acqua viene letto come partecipazione, attraverso il movimento d’immersione-emersione, alla morte e alla risurrezione di Gesù (Rm 6); nel quarto vangelo, l’acqua battesimale è simbolo di quell’acqua viva, dono escatologico dello Spirito che purifica il cuore dell’uomo rendendolo capace di compiere la volontà del Padre nell’amore, che zampilla dal Cristo crocifisso e risorto .

5^ puntata – continua

 

WP-Backgrounds by InoPlugs Web Design and Juwelier Schönmann